Scubo

Composizioni di luci e ombre.

Scubo è un volume simmetrico, formato da una serie di piccoli cubi trasparenti con -all’interno di ognuno – una rete metallica molto sottile, modellata in modo sempre diverso.
Scubo non ha né un inizio né una fine. Si compone e si scompone nelle varie possibilità di rotazione sugli assi cartesiani, dando così origine a forme, immagini e proiezioni di luci infinite.
Al di là delle considerazioni tecniche, l’attore può interagire fisicamente e psicologicamente con le forme particolari che Scubo crea, sia all’interno che all’esterno di se stesso: una è la forma creata dalla la somma degli elementi di Scubo e l’altra è la proiezione esterna data dalla luce.
I moduli sono collegati tra loro per consentire movimenti basati sulla rotazione del cubo di Rubick.

Related Entries
UA-49010891-1